Animali di Potere Sciamanesimo e Spiriti Alleati

Ogni sciamano e/o praticante è affiancato da un certo numero di questi Spiriti (il numero può variare a seconda delle tradizioni, nel Core Shamanism non ci sono particolari limitazioni), che scelgono di stargli accanto in un reciproco rapporto di affetto e amicizia, un rapporto da esplorare, nutrire e coltivare in modo da renderlo personale e intimo. Tra questi Spiriti di diversa tipologia e natura, compaiono gli Spiriti in forma Animale, meglio detti Animali Guida o Animali di Potere.

COSA SONO ?

Si tratta di Spiriti disincarnati, che non hanno mai avuto un corpo fisico e pertanto non possiedono una loro forma esteriore specifica. Parliamo quindi di Animali perché questi Spiriti si mostrano a noi in forma animale, per una semplicissima ragione: la mente umana è in grado di interpretare simboli e forme simboliche e l’esperienza ancestrale della razza umana – che ha da sempre osservato e imparato dagli animali in natura – rende possibile la comprensione di quali caratteristiche e “doni” (che nella tradizione Nativo Americana vengono definiti “medicina”) quello Spirito in forma animale ci porta. Le capacità fisiche e i tratti etologici degli animali che osserviamo in natura da un punto di vista biologico, nello sciamanesimo diventano come uno specchio sul piano spirituale. Così, ad esempio, il Giaguaro, spirito tra i più importanti delle tradizioni amazzoniche, che in natura è in cima alla catena alimentare, è in grado di vedere al buio ed è uno dei pochi grandi felini amante dell’acqua, sciamanicamente è connesso al mondo delle emozioni (acqua), è in grado di dominarle ed è legato alla sovranità personale (predatore indiscusso) e saprà insegnarci come muoverci nei momenti bui in cui
siamo disorientati (vista notturna). Le forme animali che è possibile trovare come Animali di Potere comprendono gli animali selvatici, quelli estinti e non sono esclusi nemmeno quelli mitologici che, in quanto portatori di forte simbolismo e significato, sono interpretabili. Non vengono presi in considerazione, invece, gli animali domestici, in quanto frutto della selezione operata dall’uomo. Fanno eccezione conigli e cavalli, che esistono anche come animali selvatici […]

COME SI TROVANO?

A questo proposito è bene sottolineare come il viaggio sciamanico sia l’unico modo attuabile per scoprire e conoscere realmente il proprio Animale di Potere (esiste una procedura precisa per averne la certezza) e proprio per questo non si possono avvallare altre opzioni come preferenze, presunte affinità, meditazioni guidate o altro.
Non di rado, infatti, capita di sentir consigliare uno di questi metodi per scoprire quale sia il proprio Animale di Potere – ma come è facile intuire – queste modalità portano, in definitiva, all’individuazione di un animale che sarà quello che si preferisce, che si vorrebbe, che si amava da bambini, che piace o affascina. Questa evenienza va a scontrarsi con un principio fondamentale nella pratica sciamanica: non è mai il praticante a scegliere l’animale, ma sono gli Spiriti a scegliere la persona. Questo perché il praticante deve porre massima fiducia nella saggezza degli Spiriti, che supera di molto quella umana e che saprà assegnare l’Animale di Potere più adatto, in generale o in quel momento specifico.

Articolo completo su “ATHAME” – TRIMESTRALE DI WICCA, NEOPAGANESIMO E STREGONERIA – Anno XII n.28 – 15/04/202 – http://www.athame.it


soffittaweb

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.